Lavoro come traduttrice editoriale dal 2013 e in questi anni ho avuto la fortuna di tradurre grandi autori della letteratura sudamericana come Sergio Pitol, Rodolfo Walsh e Mario Benedetti.

Di Mario Benedetti ho tradotto dallo spagnolo all’italiano il romanzo d’esordio, Chi di noi (titolo originale: Quién de nosotros), pubblicato nel 2016 dalla casa editrice Nottetempo e la raccolta di riflessioni Il diritto all’allegria (titolo originale: Vivir adrede), considerata una sorta di testamento dell’autore e pubblicata in Italia sempre da Nottetempo nel 2017.

La traduzione editoriale richiede grande rispetto del testo di partenza e un’estrema cura della resa italiana, sia nel caso di romanzi, sia nel caso di articoli o saggi di divulgazione.

Per conoscere meglio questo affascinante settore, visita la pagina dedicata al servizio di traduzione editoriale.